Statue of  Aristotele

GIPSOTECA  del Laboratorio di scultura di Front
Copie e riproduzioni artistiche in gesso "Acquista on line"
Tel. 011 9251369 - cell. 349 3243184 - cell. 347 5753967 - cell. 347 5753966
Tel. 0039 347 0936764 (you can speak English)        Tel. 0039 347 8536226 (tu peux parler franšais)
"Spedizioni in tutto il mondo"    Richiedi informazioni
 
Busti Statue Bassorilievi Architettura Maschere Sculture Religiose Anatomia Statue in bronzo Statue in resina (per esterno)

Gipsoteca del Laboratorio di scultura di Front "acquista on line"

Scaramella Studio di Scultura - via Babiasso n░ 2 - 10070 Front  (TO) - P. IVA 07314840013

 

Aristotele inizia la sua carriera di filosofo criticando la teoria delle idee di Platone. Naturalmente tale dottrina era discussa a fondo dal maestro e tra i discepoli, per˛ Aristotele si distingue subito per averne affermata radicalmente l'inutilitÓ. La teoria delle Idee, secondo Aristotele, complica inutilmente la spiegazione della realtÓ: le idee sono pi¨ numerose degli individui (se diciamo ad esempio che l'uomo Ŕ un animale razionale, troviamo in ogni individuo giÓ almeno tre Idee, quella di uomo, di animale, e di razionale). Se poi si dice che gli individui sono simili all'Idea, si deve riconoscere che questo singolo uomo e l'Idea (di Uomo in sÚ) non sono simili di per sÚ (infatti l'individuo non possiede certo l'universalitÓ dell'Idea, Ŕ un uomo in particolare e non l'Uomo in sÚ); devono allora essere simili in virt¨ di un terzo uomo che, sia simile da un lato all'Idea e dall'altro all'individuo; ma per poter far ci˛, il terzo uomo ne esige un quarto, e questo un quinto e cosý via all'infinito. Insomma, il solco tra le Idee e gli individui si rivela incolmabile. Per sanare il radicale dualismo platonico bisogna dichiarare che reali sono proprio gli individui (ecco la trovata di Aristotele!): Ŕ nelle cose visibili che va cercata la causa stessa della realtÓ, degli individui, del loro divenire. Con l'abbandono del platonismo, Aristotele si dedica ad una sistematizzazione del sapere talmente profonda che egli sarÓ il culmine del pensiero greco antico. Non solo: le sue idee influenzeranno il mondo occidentale per molti secoli per cui non c'Ŕ branca del sapere che non abbia risentito dell'impronta, diretta o indiretta di Aristotele.